Magic the Gathering è un gioco di carte famoso in tutto il mondo, creato da Richard Garfield e pubblicato dalla Wizards nel 1993. La partita consiste in una lotta tra due o più maghi (i giocatori). Ognuno di essi ha a disposizione un mazzo di carte (di solito composto da 60 carte) che rappresentano le magie, cioè creature, stregonerie, incantesimi, magie veloci (dette istantanei), attraverso le quali deve annientare l’avversario.

Ogni giocatore inizia la sfida con 20 punti vita e con 7 carte in mano. Le altre carte del suo mazzo formano il grimorio da cui ne pesca una all’inizio del proprio turno, mentre le carte scartate nel corso del gioco vengono poste a faccia in su formando una pila detta cimitero.

In effetti non esiste un solo modo di giocare a MTG, ma si può scegliere tra diverse tipologie dette “formati”. Ogni formato, accanto a una serie di regole che sono fisse per tutte le partite, aggiunge delle regole variabili che differenziano un gioco dall’altro e che comportano principalmente una diversa composizione del mazzo.

I formati si dividono in due categorie:

  1. Constructed, che a sua volta comprende i formati Standard, Vintage, Legacy e Blocco;
  2. Limited.

Nei formati Constructed i giocatori costruiscono in modo personale il proprio mazzo scegliendo tra le carte della loro collezione, liberando la loro pazienza e la loro fantasia. Nel formato Limited devono formare il mazzo aprendo al momento le buste delle carte acquistate, senza  conoscerle.

I punti di forza di questo gioco che ne hanno decretato il suo enorme successo, sono due. Il primo è che le carte sono collezionabili e non hanno tutte la stessa tiratura: si dividono in comuni, non comuni, rare e rare mitiche, una vera sfida ad averle tutte per i collezionisti.

Le Carte Bandite e Limitate

Inoltre per rendere sempre vivace e longevo il gioco, al ritmo di 4 volte all’anno vengono pubblicate nuove espansioni e allo stesso tempo vengono pubblicate liste di carte Bandite e Limitate.

Dopo un attento confronto con le problematiche esposte dagli appassionati di MTG, le carte che sono risultate problematiche o poco divertenti vengono non permesse nel gioco o consentite in misura molto ridotta.

Questi elenchi valgono solo per formati Constructed e sono diversi per ogni formato. Se una carta bandita viene inserita nel mazzo, il mazzo diventa illegale. Se invece si usa la carta limitata, se ne può includere una sola sia nel mazzo principale, sia nel Sideboard (le 15 carte associate al mazzo, ma che non ne fanno parte).

Per ora si possono usare le carte limitate solo nel formato vintage.

Gli elenchi delle carte bandite e limitate sono pubblicate il lunedì successivo alla Prerelease (è la prima possibilità di aprire le buste e giocare con le carte appena pubblicate) di una nuova espansione.
Prima quindi di partecipare ad un torneo è bene sempre controllare la lista delle carte ammesse nella partita scelta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *